Portale web di promozione turistica per Villalago (AQ), l'antica Villa de Lacu, oggi annoverata nel Club dei Borghi più Belli d'Italia

Sei nella sezione: San Domenico: la cronaca e i luoghi

Copyright © 2006-2014  RR/FG - www.villalago-abruzzo.com  - www.villalago-abruzzo.org   - All Rights Are Reserved - E-mail:info@villalago-abruzzo.com


Home
Su
Il Paese
Come Arrivare
Scheda di Villalago
Cenni Storici
Cosa Vedere
Eventi e Ricorrenze
Cultura e Tradizioni
Artigianato Locale - Souvenirs
Cucina Locale
Attrazioni Turistiche
Galleria Immagini
La Valle dei Laghi
La Riserva Naturale di Villalago
Le Vostre Foto Ricordo
Villalaghesi nel Mondo
Numeri Utili
Esercizi Commerciali
Ricettività
Links
News - Notizie e Novità
La Giunta Comunale...in carica
Archivio

 

Principali Feste Religiose:

San Domenico Abate: agosto

Le Fanoglie: gennaio

Madonnina del Lago: maggio

Madonna delle Grazie: luglio

Sant'Antonio da Padova: luglio

Madonna di Loreto: settembre

 

 

 

 

 

 

Madonna Addolorata

Attività della

Pro-Loco di Villalago

 

 

 

Abruzzo...

Regione dei Parchi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Attrazioni Turistiche

 

 

 

 

 

 

 

Immagini Fiori

 

 

 

 

 

 

 

 

Ricettività

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


L'Eremo di San Domenico, all'imbrunire

La cronaca ed i luoghi

Villalago (AQ) è un piccolo paese a sud ovest di Sulmona. Non è citato nelle agiografie, ma è il centro dove ricadono ben tre nomi importanti nella vita del Santo: Prato Cardoso, Plataneto e S. Pietro in Lacu. Lasciati i monti Pizi, San Domenico si recò nella località di Valva e si fermò in una località chiamata Prato Cardoso, in eremitaggio. Poi, supplicato dai conti dei Marsi, costruì il monastero di San Pietro in Lacu. Si ritirò a Plataneto di monte Argoneta e vi visse per alcuni anni. E' in quel luogo che ebbe le visioni ultraterrene e raggiunse la completa maturità ascetica. Analizziamo la parentesi villalaghese:

  • a Prato Cardoso di Villalago c'è la grotta dove è vissuto il Santo. C'erano anche i tronchi che, secondo la tradizione locale, sarebbero stati il giaciglio del Santo. Erano tre pezzi di legno, lunghi m 1,10 circa e del diametro di 20 cm circa. Un incendio di origine accidentale, nel gennaio 1988, ha parzialmente distrutto due dei tre tronchi che, così, sono stati rimossi e posizionati sotto l'altare di San Domenico, presso la Chiesa Parrocchiale S. Maria di Loreto, a Villalago. Dentro la grotta c'è anche la sorgente dell'acqua che il Santo usava per detergersi e che compare in alcuni miracoli della raccolta contenuta nell'Analecta Bollandiana;

   

La Grotta dove visse in eremitaggio San Domenico

  • a ovest di monte Rovere, nell'omonima località, ci sono i ruderi di una pertinenza del monastero di San Pietro in Lacu, forse le stalle ed i depositi di foraggi. Il cenobio vero e proprio, se eretto secondo i criteri benedettini che San Domenico adottò in tutte le costruzioni che sono giunte fino a noi, non è più visibile, perchè rimosso, pietra dopo pietra, nel corso dei secoli dagli abitanti dei paesi vicini e di Villalago stesso. A pochissima distanza dai ruderi attuali c'è una perfetta spianata che, dalle misure di 50 x 50 metri circa, potrebbe essere il sito del vecchio edificio;

  • Plataneto è identificabile nel settore nord - ovest, la parte declive, del monte Argoneta, sotto il colle Lioni ed il colle Primo. In effetti, la sua collocazione è piuttosto vaga e confondibile con Prato Cardoso dal quale, idealmente, potrebbe dividerla la piccola valle del monte Marcone.

A primo acchito potrebbe sembrare che San Domenico abbia effettuato due eremitaggi separati in due luoghi diversi; in realtà non è così e fa bene padre Antonio d'Antonio, nel suo libro "Villalago - storia - legende - usi - costumi" (cit. 9) a far coincidere i due luoghi, seppur non dando una motivazione.

 

L'interno della grotta dove visse in eremitaggio San Domenico

 

Facciamo un passo indietro. La Vita di Giovanni non parla di Prato Cardoso ma menziona solo Plataneto, dopo l'edificazione del monastero di San Pietro. La Vita di Alberico tratta dal codice Cassinese 101, utilizzato dal Bollando negli Acta Sanctorum e da Lentini nel testo rivisitato (cit. 2), parla solo di Prato Cardoso e della costruzione del monastero. Tutto quello che accade dopo la costruzione del monastero non viene identificato geograficamente, quindi si intende implicitamente avvenuto a Prato Cardoso.

La stessa agiografia, tratta dal codice Cassinese 141, invece, è molto più vicina alla versione di Giovanni, perché parla di Plataneto dopo l'edificazione del monastero di San Pietro, ignorando completamente Prato Cardoso. Il dubbio che ci siano due luoghi di eremitaggio diversi, a distanza di poche decine di metri, sarebbe stato da prendere in considerazione solo se nello stesso testo fossero comparse entrambe le località.

La sostanziale corrispondenza geografica dei luoghi citati fa così pensare che San Domenico si ritirò a Prato Cardoso (così chiamato nella Vita di Alberico - cc 101), poi costruì il monastero, lo affidò a pii monaci, e ritornò a Prato Cardoso, chiamato Plataneto nella Vita di Giovanni e nella Vita di Alberico - cc 141. Quello che accadde dopo, in particolare le visioni ultraterrene, ha messo d'accordo tutti, data la generale corrispondenza delle narrazioni.

Testi a cura di Enrico Domenico Grossi e Maria Rosaria Gatta con il Patrocinio della Confraternita di San Domenico Abate - Villalago (AQ)
http://www.sandomenicoabatevillalago.it/sda/contenuti/cronaca.html

 

Il Lago di San Domenico, all'imbrunire

 

 

Home
Su

 

 

Il Costume Villalaghese

 

 

 

I Termini Dialettali

 

 

 

 

 

 

Usi e Costumi:

Tradizioni Popolari

 

 

 

Il Museo

dell'Arte Contadina

 

 

 

 

 

 

 

Le Meraviglie della Natura:

La Flora e la Fauna nel PNALM

 

 

 

Guida:

Escursioni in Montagna

 

 

 

La Riserva Naturale del

Lago di San Domenico e Lago Pio

 

 

 

Immagini Flora

 

 

 

Immagini Fauna

 

 

 

Il Parco Letterario

Gabriele d'Annunzio...

 


Home | San Domenico: percorso e luoghi | San Domenico: la cronaca e i luoghi | San Domenico: i miracoli | San Domenico: il culto oggi | San Domenico: la Confraternita

Copyright © 2006-2014 RR/FG - www.villalago-abruzzo.com - www.villalago-abruzzo.org  - All Rights Reserved

Per informazioni tecniche o domande su questo sito Web contattare: postmaster@villalago-abruzzo.com

 

Ultimo aggiornamento: 29-01-14.